CURARE LE CISTITI

La cistite è un’infezione della vescica causata da batteri saprofiti dell’intestino e dei genitali esterni (E. coli è responsabile del 75 – 90% dei casi). Questi microrganismi possono, in determinate condizioni, colonizzare le vie urinarie per arrivare alla vescica o attraverso l’uretra o per trasmigrazione attraverso l’intestino. I soggetti a maggior rischio sono le giovani donne in età fertile (negli anni di attività sessuale); dopo il primo episodio di cistite acuta, circa il 20% dei soggetti manifesta successive infezioni (cistite ricorrente). I fattori di rischio della cistite sembrano legati all’attività sessuale (rapporti sessuali frequenti possono causare la cosiddetta “cistite da luna di miele”), l’uso del diaframma, l’uso troppo frequente di detergenti intimi aggressivi e/o di lavande vaginali.

Infatti i detergenti intimi contenenti antisettici, come le lavande vaginali (a base ad esempio di clorexidina o farmaci antinfiammatori) possono alterare il pH vaginale, modificando il microambiente vaginale e rendendo il soggetto più esposto alle infezioni. Inoltre le lavande vaginali possono contenere profumi potenzialmente irritanti.

Come prevenzione, il farmacista può consigliare l’uso di detergenti intimi delicati che non alterino il pH vaginale e ricordare che l’utilizzo di lavande vaginali andrebbe limitato in caso di patologie come ad esempio infezioni micotiche (come quelle causate da Candida albicans) e non utilizzato come igiene quotidiana.

Come rimedi erboristici, sono molto validi i prodotti a base di Vaccinium macrocarpon ( cranberry o mirtillo rosso americano): i principi attivi contenuti nei frutti hanno effetto antibatterico, acidificano le urine, evitano l’adesione dei batteri patogeni all’epitelio delle vie urinarie impedendo loro di infettare le mucose e si legano ai batteri stessi evitando la trasmigrazione di questi dall’intestino alla vescica. Possono quindi essere usati ai primi sintomi di cistite e come prevenzione per evitare infezioni in caso cistite ricorrente. Sono disponibili anche prodotti che associano fermenti lattici al mirtillo americano, utili per ripristinare l’equilibrio intestinale e come immunostimolanti.

Può essere un valido aiuto anche l’omeopatia, specialmente nei casi di cistite semplice ad urine chiare. Nei casi più seri, è opportuno rivolgersi al proprio medico per la prescrizione, se necessario, di antibiotici specifici.